TEAFLEX

Magazzino automatico


per pallet e 4.000 cassette Space Familog 600x400x420h mm portata 50 kg e 500 cassette Space Familog 600x400x320h mm fondo sandwich, portata 120 kg

Magazzino automatico TEAFLEX

Partner automazione:

Fondata nel 1972, Teaflex spa è cresciuta nel tempo fino a diventare una delle aziende leader per la protezione dei cavi elettrici. Teaflex spa è tra i principali produttori mondiali di guaine in poliammide, in metallo e in PVC, con una distribuzione capillare in tutto il mondo.

Grazie a una combinazione di design innovativo, ricerca e sviluppo e tecniche di produzione specializzate, Teaflex offre ai propri clienti una gamma di oltre 10.000 prodotti e diverse soluzioni personalizzate per la protezione dei cavi. I valori aggiunti di Teaflex sono l’assoluta tempestività nel soddisfare le richieste della clientela e la rapidità nella consegna del materiale.


Magazzino automatico con trasloelevatore

Magazzino automatico autoportante per pallet e 4.000 cassette Space Familog 600x400x420h mm portata 50 kg e 500 cassette Space Familog 600x400x320h mm fondo sandwich, portata 120 kg.

Trasporti a rull in-out
Trasporti a rull in-out
Baia di carico e picking
Baia di carico e picking
Baie carico e prelievo pallet
Baie carico e prelievo pallet
Magazzino automatico autoportante per pallet con 2 trasloelevatori
Magazzino automatico autoportante per pallet con 2 trasloelevatori

Integrare un magazzino automatico in azienda: perché?

La modularità dei magazzini automatizzati ci ha permesso di personalizzare lo spazio del magazzino verticale ottenendo la soluzione migliore al minimo costo. Grazie al magazzino automatico, si possono abbattere i tempi di ricerca, prelievo e stoccaggio del materiale. Gli spazi vengono sfruttati al meglio. La nostra realtà aziendale ha a che fare ogni giorno con centinaia di ordini giornalieri. Si ha la necessità di sapere esattamente dove si trova un determinato prodotto per poter evadere l’ordine nel minor tempo possibile.

Qual è la funzione del magazzino automatico all’interno del vostro flusso dei materiali?

La scelta di avere un magazzino automatizzato è stata dettata dal fatto che è stato necessario intervenire per migliorare la redditività, per aumentare la sicurezza del personale, per aumentare la capacità dello stoccaggio dei prodotti, per azzerare il rischio di scambio prodotti e per offrire un servizio migliore ai clienti ed avere come finalità zero non conformità causate da errori umani.

Cosa vi ha portato alla scelta di questo tipo di magazzino automatico?

Grazie alla competenza di Trascar, si è giunti alla scelta del magazzino automatico per permettere di risparmiare superficie a pavimento, incrementare la produttività, monitorare real time il materiale e per lavorare in totale sicurezza.

Qual è la vostra visione della logistica del futuro?

Il business del futuro, consisterà nella capacità di progettare, produrre e commercializzare sempre più articoli, ma con volumi limitati: L’azienda ha necessità di ridurre i costi di gestione e di aumentare l’efficienza delle operation per migliorare la propria competitività. La visione futuristica del magazzino con lavoratori umani affiancati da robot è ormai alle porte.

La logistica aziendale quindi deve innovarsi, agendo sulle alcune leve:

  • riorganizzazione degli spazi e delle strutture
  • revisione degli strumenti e delle attrezzature
  • riorganizzazione dei fornitori di servizi e dei metodi di lavoro

Alcuni dei fattori che più di tutti spingono la logistica verso il cambiamento sono:

  • l’incremento costante degli articoli gestiti in anagrafica e la necessità di tenere sotto controllo le scorte in tempo reale
  • l’attenzione a produttività e precisione nella preparazione degli ordini, soprattutto e-commerce
  • lo sviluppo sempre più importante di iniziative green (come ad esempio la riduzione o il riciclo del materiale usato per il packaging o per le spedizioni, il contenimento dei volumi spediti, etc.)

Un cambiamento che si ripercuoterà anche sui trasporti delle merci. Le aziende di logistica dovranno essere in grado di consegnare pochi prodotti ovunque in Italia e nel mondo in tempi contenuti.

La tecnologia è dunque il punto focale che sta costringendo il settore a ripensarsi a causa della modificazione del comportamento dei consumatori.

Il cliente chiede il materiale nel più breve tempo possibile, perché non è più conveniente tenere il materiale a stock. Allo stesso modo sono tante anche le richieste di innovazione per la logistica. In prima linea il track-and-trace in tempo reale, l’accesso alla rete logistica da mobile e un processo di fatturazione sempre più semplice e veloce, per abbattere i tempi ancora troppo lunghi.

Federico Formenti
ceo