MATERIA PRIMA

IL MATERIALE: POLIPROPILENE NELLE SUE FORME MIGLIORI


polipropilene di prima scelta per alimentiPOLIPROPILENE PRIMA SCELTA E PER ALIMENTI

 

Il polipropilene di prima scelta è un materiale plastico atossico, inodore, resistente a solventi ed acidi, lavabile e sterilizzabile, resistente all’umidità e non igroscopico. Le performance chimiche e meccaniche lo rendono ottimale per la produzione di cassette e contenitori, ideali per la movimentazione nei magazzini automatici.

Sicurezza alimentare

Nel settore alimentare abbiamo ottenuto la certificazione per alimenti relativamente al master rilevabile al metal-detector. Garantisce la possibilità di identificare una scaglia di plastica all’interno dell’alimento confezionato, che prima era stato a contatto diretto nella cassetta. Questo permette quindi di scartare la confezione prima della sua spedizione.

5APOLIPROPILENE 5A

 

Il polipropilene 5A è un compound ottenuto miscelando polipropilene di prima scelta con una percentuale di polipropilene ricavato da materiale selezionato postindustriale. Una materia prima in grado di garantire elevate prestazioni meccaniche nei magazzini automatici.

polipropilene ignifugoPOLIPROPILENE IGNIFUGO – CLASSE V0

 

Il polipropilene ignifugo, masterizzabile in diversi colori, assicura la prevenzione al rischio di incendio nel magazzino automatico, valida alternativa laddove non è possibile utilizzare i tradizionali sistemi antincendio sprinkler.


MATERIA PRIMA AL CENTRO DELL’ATTENZIONE


REPARTO CARATTERIZZAZIONE DEI MATERIALI.

Quando il materiale arriva in azienda, la prima cosa che vede è il nostro laboratorio. Ad ogni arrivo, il materiale viene controllato scrupolosamente e certificato secondo i nostri severi standard qualitativi, con analisi di composizione, prove meccaniche, termiche e funzionali. Solo il materiale che supera questi test entra nei nostri silos.

Quando il prodotto è stampato e la plastica stabilizzata, è il momento di ulteriori test: flessione del fondo e resilienza sulla struttura delle cassette. Solo a quel punto può lasciare lo stabilimento ed essere inviato al cliente.


MELT FLOW TESTER

È una macchina di prova che individua il Melt Flow Rate del materiale plastico, ossia la proprietà di fluidità della materia prima in accordo con le norme internazionali ASTM e ISO.

Questo valore è di fondamentale importanza in fase di trasformazione della materia prima, perché i materiali termoplastici vengono processati sotto l’effetto di pressione e temperatura. La proprietà di questi materiali fusi di fluire sotto pressione ad una determinata temperatura è fondamentale per la scienza e la tecnologia dei polimeri.

TRACTION TEST

PROVA A TRAZIONE

In fase di progettazione dei prodotti è necessario ottimizzare l’impiego dei materiali per ottenere pezzi che siano resistenti ma al tempo stesso leggeri e rigidi.

Tra le proprietà di riferimento ci sono il modulo di elasticità e la resistenza a trazione. La prova a trazione si svolge con due morse che vincolano le estremità di provini di forma specifica e li sottopongono ad uno sforzo di trazione. Il risultato della prova è il valore del carico di rottura o di snervamento della materia prima. Se opportunamente estensimetrato, il provino fornisce anche il modulo di elasticità a trazione.

La macchina è progettata per effettuare prove su un’ampia gamma di provini in accordo con le norme internazionali ASTM e ISO.

PROVA D'IMPATTO CON PENDOLO

PROVA D’IMPATTO CON PENDOLO

Per gli utilizzatori dei materiali, la resilienza all’impatto è una delle proprietà più importanti: permette una valutazione efficiente del rapporto costo/prestazione nello sviluppo prodotti e nel controllo qualità. Poiché i componenti potrebbero cedere a livelli di forze inferiori a quelli critici di rottura, è necessaria una determinazione accurata della propagazione della frattura a seguito di un impatto. La macchina a pendolo è progettata per effettuare prove di tipo Charpy e Izod su un’ampia gamma di provini in accordo con le norme internazionali ASTM e ISO

REPARTO PRESSE.


L’iniezione più innovativa è made in FAMILOG

Reparto presse FAMILOG

18 PRESSE AD INIEZIONE OPERATIVE SU 3 TURNI.

Dallo stampaggio di piccoli particolari sino a cassette di dimensioni 800 x 600 mm. Le presse sono predisposte per l’applicazione di etichette con sistema IML In-Mould Labelling, sia per la personalizzazione che per l’applicazione del barcode, pesatura a bordo macchina e controllo delle tolleranze ammesse.

IL PROCESSO
La miscela di vari “grani” e colori viene riscaldata fino ad ottenere un impasto omogeneo e modellabile. Poi viene inserita all’interno dello stampo per prendere la forma desiderata: una cassa, un elemento di finitura o un particolare meccanico. Le presse e gli stampi sono collegati tramite silos, rulli di scorrimento, postazioni di controllo, informazioni tecniche e commerciali che costituiscono la catena di controllo e di valore dell’azienda. Al termine del processo ogni prodotto viene testato e controllato affinché non presenti imperfezioni. Solo se è perfetto viene consegnato al cliente.